Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

villa demidoff gigante

Dal 2013 le ville e i giardini medicei della Toscana sono stati riconosciuti dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità: quattordici tesori medicei in tutto, di cui dieci ubicati nel territorio della Città Metropolitana di Firenze.

le ville-e-giardini-medicei-verticaleIl 27 giugno 2013 in Cambogia sono stati iscritti nella Lista del Patrimonio dell'Umanità dodici ville e due giardini medicei, tra cui appunto il Parco di Pratolino.

Questi i siti, ora Patrimonio UNESCO:
Giardino di Boboli (già Patrimonio UNESCO insieme al centro storico di Firenze), Villa La Petraia, Villa di Castello, Villa di Careggi, Villa di Poggio Imperiale, Villa Medici a Fiesole, Villa di Cerreto Guidi, Parco Mediceo di Pratolino (la villa medicea di Francesco 1° ricordiamo è andata distrutta sotto i Lorena), Villa di Cafaggiolo, Castello del Trebbio, Villa di Poggio a Caiano, la Villa di Seravezza, La Magia a Quarrata e la Villa di Artimino.

Si tratta di realtà molto diverse fra loro, alcune oggi difficilmente visitabili, ma, come ha riconosciuto l'ICOMOS (International Council on Monuments and Sites), le ville e i giardini medicei selezionati rappresentano un esempio eccellente di un nuovo modello insediativo (la villa con giardino) e un nuovo stile di vita aristocratico, inaugurato dai Medici in Toscana nel Rinascimento e poi diffuso in Europa, basato sul rapporto armonico tra architettura e paesaggio naturale circostante.

 

 

 

Pubblicato il 16/3/2017

Approfondisci su mappa