Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

02

Firenze, centro propulsore del Rinascimento, testimone di alcuni episodi del Barocco tra Sei e Settecento e dimora dei Macchiaioli nell'Ottocento, ti propone un'offerta interessantissima anche per quel che riguarda il circuito dell'arte contemporanea.

de chiricoLa città, infatti, grazie alla sua continua capacità di rinnovarsi attingendo dall'eredità del passato, si mette al passo coi tempi e la modernità, dandoti la possibilità di rendere unico e irripetibile il tuo soggiorno.

Il Museo Novecento ospitato presso l’ex scuola delle Leopoldine (piazza Santa Maria Novella) con circa 300 opere che ripercorrono l’arte italiana del XX secolo, dà finalmente visibilità al grande patrimonio artistico di proprietà del Comune di Firenze. 

Con un percorso che va a ritroso dagli anni ’90 ai primi del Novecento, il museo intende ricostruire quella stagione artistica irripetibile della quale Firenze costituì un indiscusso epicentro. Nelle sue sale accoglie la prestigiosa collezione di Alberto Della Ragione con De Chirico, Morandi, Sironi, Casorati, De Pisis; oltre a questa le tante donazioni di artisti pervenute a seguito dell’alluvione grazie al critico Carlo Ludovico Ragghianti, tra cui l’astrattismo classico fiorentino, Fontana, Vedova; i lasciti fatti dagli artisti Mirko, Cagli, Magnelli, Rosai; ed ancora numerose opere in comodato da istituzioni, artisti e collezionisti contemporanei.
 

La sensibilizzazione culturale avviene sicuramente anche grazie alla notevole presenza delle gallerie d'arte. Solo nel centro storico se ne possono elencare più di quaranta – dall'Aria Art Gallery alla Galleria Biagiotti, dalla Poggiali & Forconi a La Corte, tanto per citarne alcune – che, oltre a presentare gli autori, incoraggiano la comprensione delle nuove, quanto diverse, tendenze artistiche. Le gallerie presenti in città costituiscono delle tappe centrali se desideri meditare sull'arte o se semplicemente vuoi riservarti l'opportunità per maggiori approfondimenti critici.

Tra gli spazi espositivi deputati al contemporaneo, vi è in primo piano il Centro di Cultura Contemporanea Strozzina, situato sotto al cortile di Palazzo Strozzi. Il suo articolatissimo programma espositivo e la lunga serie di iniziative collaterali lo rendono un'istituzione centrale per quel che riguarda la contemporaneità in città. Le tematiche affrontate si rivolgono prevalentemente al sociale, mediante la messa in atto di nuovi linguaggi espressivi, dalla videoarte alle installazioni, dalla fotografia all'arte digitale.

A creare vere e proprie occasioni è anche il Museo Marino Marini,che si presenta con una serie di appuntamenti imperdibili. La suggestiva struttura, che consente di far dialogare antico e moderno (il museo si colloca nella chiesa sconsacrata di San Pancrazio) offre, infatti, spunti sempre nuovi e avvincenti. Assieme alla collezione permanente che ospita 183 opere dell'artista pistoiese, il museo promuove anche esposizioni temporanee nella cripta sottostante; il Marino Marini propone a tutti notevoli occasioni per lo studio e la conoscenza dei linguaggi dell'arte contemporanea.

 

Uscendo fuori dal centro storico, a circa 20 minuti dalla Stazione di Santa Maria Novella, in direzione Siena/Chianti, potrai, inoltre, visitare Villa Romana. Acquistata nel 1905 da Max Klinger, la neoclassica Villa Romana di Via Senese, oltre ad offrire un'ampia gamma di esposizioni, con i suoi workshop, dibattiti e concerti, si presenta anche come piattaforma costantemente aperta ai diversi approcci che caratterizzano la produzione di arte e cultura d'avanguardia.

Se avete intenzione di proseguire col vostro tour attraverso i luoghi del contemporaneo, è consigliabile visitare un altro interessantissimo spazio museale, situato a circa 20 km da Firenze: il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato.

Fondato nel 1988 è, ad oggi, non solo un fondamentale spazio espositivo ma anche uno tra i più importanti centri di studio e di ricerca a livello internazionale, grazie alla presenza di una ricchissima biblioteca specializzata e di un archivio storico. In collezione permanente segnaliamo artisti come Vito Acconci, Ketty La Rocca, Mario Merz, Bruno Munari, Daniel Spoerri, Michelangelo Pistoletto, Mimmo Paladino, Sol LeWitt.

Vale la pena proseguire oltre Prato, per raggiungere l'attigua città di Pistoia. Qui, infatti, potrai visitare Palazzo Fabroni-Arti Visive Contemporanee, edificio trecentesco che ospita mostre dedicate agli artisti pistoiesi del Novecento, in un percorso che si snoda attraverso l'Astrattismo, la Pop Art, l'Arte Povera e la Minimal Art.

Sempre a Pistoia, suggeriamo, inoltre, la visita al Museo Marino Marini, centro interamente dedicato all'artista pistoiese.

 

Pubblicato il 30/9/2015

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping