Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

02

Se i giorni che hai a disposizione per visitare Firenze sono due, la zona di interesse si allarga. Puoi seguire questo itinerario anche per un solo giorno, per vedere qualcosa di diverso oppure se sei già stato in città per poco tempo.

firenze spedale degl innocentiNon lontano dalla principale stazione ferroviaria capolavoro dell'architettura razionalista dei primi Novecento, si trova la basilica di Santa Maria Novella che le ha dato il nome, con il museo omonimo. La chiesa è duecentesca e appartiene all'ordine domenicano, ha un'elegante facciata in marmi bianchi e verdi progettata da Leon Battista Alberti. Molto bello l'interno in stile gotico, con numerosi affreschi e capolavori d'arte rinascimentale. Sulla piazza si affaccia anche il Museo Novecento, con opere italiane del XX secolo.
Proseguendo per strette e suggestive viuzze si raggiunge via Tornabuoni, la strada più elegante della città, sulla quale affaccia il cubo del grande Palazzo Strozzi, commissionato da Filippo Strozzi a Benedetto da Maiano. Si tratta di uno dei più significativi edifici rinascimentali di Firenze, è sede di mostre d'arte, mentre il Palazzo ha un ampio e maestoso cortile, sempre aperto.

Procedendo verso piazza della Repubblica si arriva al cuore della città al tempo della sua fondazione, a opera dei Romani; l'attuale piazza è frutto dell'assetto ottocentesco.
Se torni verso piazza Duomo e la superi arrivi in via Martelli, e dopo pochi metri ti imbatti in un altro grande edificio rinascimentale, Palazzo Medici Riccardi. Cosimo il Vecchio de' Medici lo commissionò a Michelozzo verso la metà del Quattrocento; tutto il quartiere circostante fu segnato dalla famiglia Medici.  Il Palazzo è sede della Città Metropolitana di Firenze, ma anche museo con ambienti monumentali e una splendida Cappella affrescata da Benozzo Gozzoli; se non hai molto tempo puoi affacciarti nel cortile.

La storia della famiglia Medici si è svolta anche nella chiesa di San Lorenzo loro parrocchia; nelle sue forme attuali fu progettata da Filippo Brunelleschi ed è un esempio purissimo di architettura rinascimentale. La facciata è rimasta incompiuta, mentre all'interno ci sono numerosi capolavori di pittura. Adicente la Biblioteca Medicea Laurenziana, la Sagrestia Vecchia (con il Museo del Tesoro di San Lorenzo), le Cappelle Medicee, con la Sagrestia Nuova, capolavoro di Michelangelo.

Tornando a Palazzo Medici e proseguendo lungo via Cavour si raggiunge piazza San Marco, dove si affaccia la chiesa omonima e il convento.

Il convento di san Marco, dei Domenicani di Fiesole, fu un vero centro intellettuale della città; Cosimo il Vecchio investì in opere di ampliamento e abbellimento. Il Museo di San Marco ospitato nel convento è ricco degli affreschi rinascimentali di Beato Angelico; la Biblioteca è un capolavoro di Michelozzo.
Nei pressi di piazza San Marco si trova la Galleria dell'Accademia, uno dei musei più visitati di Firenze per la presenza del celebre David di Michelangelo.  Tuttavia il museo racchiude anche altre interessanti sculture dello stesso artista e una ricca esposizione di dipinti.toscani dal 13° al 16° secolo.

Proseguendo ancora arrivi alla armoniosa piazza Santissima Annunziata, circondata da edifici a portici, di cui il più importante è lo Spedale degli Innocenti, opera architettonica di Filippo Brunelleschi.  Lo Spedale, nato per accogliere l'infanzia abbandonata già nel 1440, ospita un interessante museo che ripercorre la storia dell'istituzione con opere d'arte e documenti. Il Museo degli Innocenti è adatto anche ai bambini.
La chiesa della Santissima Annunziata risale alla metà del Duecento, per l'Ordine dei Servi di Maria; all'interno affreschi di Andrea del Sarto, Franciabigio, Pontormo e Rosso Fiorentino.

A sinistra della chiesa all'angolo con via Capponi si trova l'ingresso del Museo Archeologico, un sito importantissimo per le raccolte etrusche, romane e anche egizie.

Completa la visita con la Sinagoga e il Museo Ebraico, nella zona di Mattonaia.

 

Pubblicato il 14/7/2016

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping