Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

calenzano

Si tratta di un luogo interessante dal punto di vista artistico, per la sua particolare storia: è il Cimitero dell'Antella, nel comune di Bagno a Ripoli.

bagno a ripoli cimitero monumentaleIl cimitero fu iniziato verso la metà dell'Ottocento su iniziativa del pievano don Giuseppe Scappini (1805-1894): i lavori, diretti dall'ingegnere Giovacchino Callai (1804-1871), iniziano verso la metà del 1855 e terminano il 30 marzo 1856 con la costruzione di un loggiato e delle cappelle di San Giuseppe, di San Sebastiano e di San Tobia.

Successivamente fu sottoposto a lavori di ampliamento e vi lavorarono fra gli altri Giacomo Roster, Ugo Giusti e infine Adolfo Natalini.

Già con la funzione di Firenze capitale d'Italia,il cimitero divenne interessante per la nobiltà locale e fiorentina, che costruirono diverse cappelle; inoltre riposano qui poeti e letterati, architetti, compositori e musicisti, politici, studiosi d'arte, pittori e scultori di chiara fama. Il carattere monumentale del cimitero fece sì che molti artisti lavorassero per busti, bassorlievi, lapidi e medaglioni, ma l'aspetto più interessante sono le vetrate e le ceramiche realizzate dalla famiglia Chini.

Galileo Chini in particolare eseguì opere tra il 1906 e il 1946: cupola e sottoportico dell'arco centrale d’ingresso al cimitero sono opera sua, realizzata poco prima di partire per il Siam, dove fu chiamato a dipingere il palazzo del trono. Inoltre l'artista è sepolto in questo cimitero.

 

Informazioni: tel. +39 055 623341- info@misericordia-antella.it.

 

 

Pubblicato il 1/12/2013

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping