Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

famiglie e bambini

Quali sono le cose più buone per fare merenda quando sei a Firenze o nelle città dei dintorni?  Una delle cose più buone è la schiacciatina, la trovi in ogni forno accanto alle teglie di schiacciata a  taglio: piccola, rotonda, buonissima al naturale o farcita con affettato.

dolce pan di ramerinoSempre fra gli spuntini salati, i coccoli sono palline di pasta lievitata e fritta in olio d’oliva. Si mangiano di solito come antipasto con affettati o stracchino, ma sono anche una deliziosa variante da soli per lo spuntino di metà giornata.

Sul versante dei dolci, beniamini dei bambini e sempre presenti dal panettiere o in pasticceria sono i bomboloni, pasta fritta dolce, ripiena di crema, marmellata o cioccolata, tuffata nello zucchero semolato; una ghiottoneria irresistibile, anche nella versione a ciambella.

Altrimenti la maggior parte delle tipicità fiorentine è legata a ricorrenze e periodi particolari, ma non è raro trovare alcuni di questi prodotti sui banchi di forni e pasticcerie in ogni periodo dell’anno. Per esempio nel periodo di Carnevale ci sono i cenci, deliziosi nastri di pasta dolce fritta e spolverati di zucchero a velo. Un' altra squisitezza del Carnevale è la schiacciata alla fiorentina, bassa e soffice, profumata all'arancio e ricoperta di zucchero bianco.

Oppure il delizioso Pan di Ramerino, un panino fragrante, dalla superficie lucida e dorata, addolcito dall' uva passa e dal rosmarino (in Toscana detto appunto “ramerino”). Tipico del tempo di Pasqua, in particolare del Giovedì Santo non è tuttavia raro trovarlo in ogni periodo dell’anno.

Stesso discorso per i Quaresimali, biscottini leggeri, a base di sola farina, zucchero, cacao e chiare d’uovo montate a neve (una variante più “ricca” prevede anche l’uso di nocciole tritate). Realizzati con le forme delle lettere dell’alfabeto, i quaresimali sono davvero un marchio inconfondibile della pasticceria fiorentina nel periodo pe-pasquale.

Dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, le pesche, così chiamate perché il loro aspetto ricorda quello del frutto: sono pastine tonde a base di farina, zucchero e burro, farcite con crema pasticcera e intrise nell’alchermes, liquore di colore cremisi che a Firenze è di casa sin dal tempo dei Medici (veniva preparato nell'Officina dei frati di Santa Maria Novella ed era chiamato “Elisir di lunga vita”).

 

Pubblicato il 20/2/2018

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping